Ferragosto in Costa Azzurra

Dopo il resoconto del weekend al Moncenisio ecco che torniamo a parlare di viaggi…
Come ormai da tradizione, abbiamo deciso di trascorrere la settimana di Ferragosto in Costa Azzurra anche quest’anno.

In realtà si è trattata di una settimana lunga in quanto siamo partiti il Venerdì sera 9 Agosto per tornare a Torino il 18. Direi che ce la siamo proprio goduta stavolta!

Per iniziare bene, un bel sabato trascorso al mercatino de La Brague, sempre pronto ad accogliere gli autoctoni noché i turisti (per la maggior parte italiani) alla ricerca di qualche pezzo di occasione.

Il nostro soggiorno non si è svolto solamente in spiaggia bensì ci siamo spinti lungo l’Esterel percorrendo quella che è una delle strade più belle della zona. Stiamo parlando del lungo mare da Juan les Pins a Saint Raphael facendo tappa immancabile alla zona Pointe de l’observatoire – Cap Roux.

Da lì si può ammirare un panorama davvero unico, qualcosa di spettacolare con il colore rosso della roccia che contrasta con l’azzurro del cielo e del mare cristallino.

Dopo una piccola passeggiata, è tempo di una bella nuotata e quindi ci fermiamo in una delle tante spiagge che si incontrano lungo la strada.

Purtroppo però è tempo di ripartire per nuove mete quindi torniamo alla macchina per continuare il nostro tour dell’Esterel e giungiamo alla zona Le Dramont.

Questo sito è uno dei simboli della città di Saint Raphael insieme alla sua Isola d’Oro. Quest’ultima si estende per circa 200 m di lunghezza con la sua torre quadrata di stile medievale e moderno.

Ferragosto in Costa Azzurra
Le Dramont con l’Isola d’Oro

L’isola è privata ed abitata dall’inizio del XX secolo ed è un luogo rinomato per la bellezza dei suoi fondali.

Qui, il 15 Agosto del 1944 c’è stato lo sbarco della 36esima divisione del Texas dell’armata americana. In occasione del 75° anniversario hanno organizzato una giornata di celebrazione con la sfilata dei mezzi militari.

Inoltre, da qui è possibile avventurarsi nella foresta dell’Esterel accessibile dalla costa ed andare alla scoperta delle rocce rosse e delle spiagge di Agay.

Ma il Ferragosto in Costa Azzurra non è finito qui, abbiamo anche visitato il Fort Carré della vicina Antibes.

Il forte è stato costruito su una roccia a 26 metri sopra il livello del mare ed offre una vista panoramica a 360 gradi. Inoltre, è circondato da un parco protetto di 4 ettari dalla flora e fauna tipicamente mediterranea.

Ferragosto in Costa Azzurra
Il Fort Carré

Costruito per ordine del Re di Francia Enrico II nella seconda metà del XVI secolo, il Fort Carré fu utilizzato sia come luogo di sentinella per la vicina frontiera sia come luogo di difesa per Antibes, ultimo porto francese prima del confine.
Operativo a partire dal 1585, il primo attacco avvenne nel 1592 contro l’armata del Duca di Savoia.
Sensibilmente migliorata alla fine del XVII secolo dal famoso architetto francese Vauban, il Forte ricoprì un ruolo strategico fino al XIX secolo per poi cadere nel dimenticatoio dal 1860 quando i soldati che lo abitavano si spostarono nelle caserme più moderne costruite ai piedi del forte.

Il Fort Carré

Nel 1998 però il Forte riapre, infine, le sue porte e diventa un museo aperto al pubblico per far scoprire la sua architettura e far contemplare la magnifica vista sulla città.

Ferragosto in Costa Azzurra
La vista dal Fort Carré sul porto di Antibes

/ 5
Grazie per aver votato!