Alla scoperta dei laghi di Avigliana

Rieccoci finalmente su DTA a parlarvi nuovamente di viaggi con la prima gita dopo il lockdown. Una breve ma intensa escursione ai laghi di Avigliana, un’ottima location da visitare, passeggiando in una riserva naturale a circa mezz’ora da Torino.

Vi raccontiamo il nostro tour per i laghi, il Lago Grande ed il Lago Piccolo, con una bella camminata e pranzo al sacco.
Siamo arrivati nei pressi del paese di Avigliana in tarda mattinata e, dopo qualche studio “a tavolino”, parcheggiato nei pressi dell’area verde del Lago Grande. Un ottimo parcheggio (coordinate GPS: 45.073560, 7.390515) che non dovrebbe aver problemi di capienza anche nei periodi più affollati. Se siete dei camperisti, accanto al parcheggio c’è anche un’area camper attrezzata dove per 10-15 euro al giorno potrete beneficiare di allaccio elettrico e carico/scarico.

Una volta lasciata l’auto, poche centinaia di metri e siamo pronti per addentrarci nel Parco Naturale Laghi di Avigliana:

All’ingresso troverete un’area pic-nic, piuttosto frequentata il sabato e la domenica, con una piccola spiaggia dove sembra possibile la balneazione. Da qui inizia la passeggiata “lungo-laghi” di circa 7 Km di cui riportiamo la mappa, iniziando a costeggiare il Lago Grande non lontano dalla statale.

Alla scoperta dei laghi di Avigliana
Il nostro percorso a piedi

Il percorso è molto piacevole e si snoda in alcuni tratti con belle passerelle sull’acqua. Si possono avvistare molti cigni e anatre e ci sono molte panchine per fermarsi un attimo a rilassarsi. Ci sono poi diversi locali se invece vorrete farvi servire una bevanda fresca o uno spuntino.

Alla scoperta dei laghi di Avigliana
Una delle passerelle sul lago

I laghi sono di origine glaciale e molto antichi, addirittura di origine preistorica. Sono molto belli e panoramici in qualsiasi stagione dell’anno, anche grazie alle zone limitrofe molto curate con un’edificazione responsabile.

Alla scoperta dei laghi di Avigliana

Dai laghi si avvista facilmente la famosa Sacra di San Michele, un’abbazia molto famosa anche all’estero per la sua storia e la sua collocazione panoramica che domina la Valsusa. Ottimizzando i tempi può essere la seconda meta perfetta da raggiungere nella stessa giornata, noi ci siamo stati lo scorso anno e oltre a consigliarvi la visita vi suggeriamo almeno 2 ore di permanenza.

Terminato di costeggiare il lago Grande, passiamo al lago Piccolo, percorrendo un pezzo piuttosto scomodo accanto alla statale. Ne varrà la pena perché poche centinaia di metri più avanti inizierà un bellissimo percorso nel bosco, completamente diverso rispetto al tratto precedente. Davvero suggestivo, attraverserete ruscelli, percorrerete ponticelli in legno e potrete avvistare la ricca fauna del parco naturale.

Arriverete quindi al punto terminale, un’altra area pic-nic con spiaggia molto più ampia, vicino al bar “La Zanzara”. Anche qui troverete un’attiva vita balneare se andrete nel periodo estivo.

Per il rientro, noi abbiamo percorso lo stesso itinerario per evitare strade più trafficate, con la variante sul lago Grande: vi suggeriamo di percorrere la parte rialzata del percorso, lungo la statale, per visitare il Santuario Madonna dei Laghi, un edificio Salesiano abbastanza ben conservato e visitabile anche all’interno.

Il Santuario Madonna dei Laghi

Per la nostra gita tutto finisce qui, ma se avrete tempo potrete visitare il centro storico di Avigliana oppure affrontare un’altra passeggiata e salire al Castello medioevale. Insomma, l’imbarazzo della scelta per una giornata di relax a pochi minuti da Torino!

Il Castello di Avigliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.