Musicastelle Outdoor 2020: musica in Valle d’Aosta

E dopo alcuni articoli dedicati ai viaggi, torniamo a parlare anche un po’ di musica!
Complice l’emergenza Coronavirus, molti dei concerti previsti per l’estate 2020 purtroppo sono stati annullati. Per fortuna però c’è stata qualche eccezione, tra cui Musicastelle Outdoor.

Musicastelle Outdoor è un evento che si svolge ormai ogni anno in Valle d’Aosta con concerti in alta quota in luoghi che sanno coniugare la bellezza di posti unici con le note di artisti di fama internazionale.

Il programma dell’edizione 2020 prevedeva la partecipazione di Diodato, Brunori sas, Elodie e per finire Niccolò Fabi.

Unica pecca di quest’anno è stato il fatto di avere concerti a numero chiuso in ottemperanza al DPCM con la sola presenza di 1000 persone al massimo. Per fortuna noi siamo riusciti a prenotarci in tempo ed abbiamo potuto assistere alle esibizioni di Diodato, Elodie e Niccolò Fabi, ognuna in una vallata diversa.

Il 4 Luglio Diodato, per l’occasione accompagnato da Rodrigo d’Erasmo, ha aperto la stagione dei concerti in quest’estate particolare con un concerto a 1900 metri nel vallone di Saint Barthélémy.

Dopo circa un’ora di camminata in piano dal punto in cui abbiamo lasciato l’auto, siamo arrivati nel luogo del concerto dove ad aspettarci c’erano alcune persone che controllavano il corretto uso delle mascherine nelle operazioni di entrata nell’area.

Un’emozione unica, sia per Diodato che tornava finalmente ad esibirsi in pubblico dopo la grande vittoria di Sanremo sia per i fortunati spettatori che partecipavano alla prima esibizione dal vivo nell’epoca post-Covid in una location pazzesca.

La location del concerto di Diodato

Con la sua “Fai Rumore” Diodato porta in alto la musica coinvolgendo il pubblico che canta con lui a squarciagola per quello che lui stesso definisce un viaggio insieme in cui ci si prende per mano e con la musica si ripercorre quello che si è passato durante questi mesi di confinamento.

Diodato a Musicastelle Outdoor 2020
Diodato a Musicastelle Outdoor

Quasi due ore di concerto con Diodato che è sceso in mezzo al pubblico per sentirsi tutti un po’ più vicini dopo un periodo tanto lungo di distanziamento a rendere così un sabato pomeriggio qualsiasi indimenticabile.

Diodato in mezzo al pubblico di Musicastelle Outdoor 2020

Il fresco vincitore di Sanremo è tornato a casa, come da lui ricordato alla fine del concerto, dato che è nato proprio nella città di Aosta.

Ma Musicastelle Outdoor 2020 è appena iniziato per noi ed ecco che domenica 18 luglio siamo nuovamente presenti all’appello col concerto di Elodie presso il lago Gabiet a Gressoney-La-Trinité.

Qui il percorso per arrivare al concerto è decisamente più semplice: attraverso la cabinovia che da località Staffal porta alla stazione Gabiet raggiungiamo la location camminando per circa 20 minuti.

Lo scenario del lago è spettacolare poiché incastrato tra le vette del Monte Rosa.
Purtroppo non possiamo goderci del tutto il panorama in quanto il sole è un po’ assente ed a farci compagnia ci sono alcune nuvole…

Il lago Gabiet

Ciò nonostante, riusciamo comunque a scatenarci con le hit di Elodie che torna in Valle d’Aosta dopo lo spettacolo di Natale dell’anno scorso svoltosi a Pila per TV8. La cantante romana, grazie alle 2 coriste, riesce a coinvolgere grandi e piccini nonostante il palcoscenico fosse poco visibile a tutti gli spettatori.

Elodie a Musicastelle Outdoor 2020
Elodie a Musicastelle Outdoor

Musicastelle Outdoor 2020 è purtroppo giunto al suo ultimo concerto con Niccolò Fabi a Valgrisenche presso la diga di Beauregard a 1770 metri.

Il cantante romano, accompagnato da Roberto Angelini e Pier Cortese per quest’ultimo appuntamento, ha intrattenuto il pubblico per circa 2 ore, rimanendo estasiato dalla bellezza del luogo in cui si trovava.

La diga di Beauregard

Un paio di ore prima del concerto, abbiamo potuto vederlo alle prese con le prove con qualche anticipazione e poco prima dell’inizio si è concesso un bagno di folla arrivando a piedi.

Ammettendo lui stesso di non avere un repertorio troppo “ballerino”, Niccolò Fabi ha comunque coinvolto il pubblico che sul finale si è messo a ballare sulle note di “Lasciarsi un giorno a Roma”, portata a Sanremo nel 1998.

Niccolò Fabi a Musicastelle Outdoor 2020
Niccolò Fabi a Musicastelle Outdoor

Non sono mancati alcuni suoi grandi successi tra cui “Costruire”, “Vento d’estate” e “Mi piace come sei”.

Tutti e tre i concerti sono stati davvero un toccasana per iniziare quest’estate alla grande ma rimanete sintonizzati perché presto ci saranno nuovi articoli dedicati ad altri eventi e viaggi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.