Alla ricerca del miglior Hotel del Sud Sardegna

Bentornati sul nostro blog, questa volta vi parliamo nuovamente di viaggi in maniera piuttosto particolare. Vi portiamo, infatti, alla ricerca del miglior hotel del Sud Sardegna.

Durante il nostro soggiorno sardo, complice la passione per la trasmissione televisiva 4 Hotel, abbiamo voluto mettere alla prova 4 strutture differenti stilando la nostra personale classifica.

La valutazione è stata piuttosto severa e si concentra su 5 criteri fondamentali dell’hotellerie:

  • Colazione: è forse l’aspetto a cui teniamo maggiormente. Nel nostro stile di viaggio, il primo pasto della giornata è indispensabile per ottenere la giusta dose di energie ed autonomia per affrontare le fatiche giornaliere che spesso includono lunghe camminate.
  • Location: molto importante valutare anche il luogo ed il contesto in cui è ubicato l’hotel. Una struttura lussuosissima può essere poco apprezzabile se si trova in luoghi privi di attrazioni turistiche come può essere l’esempio di una zona industriale!
  • Camera: indispensabile per riposare bene, deve avere tutti i comfort necessari, priva di rumori molesti e possibilmente con vista!
  • Prezzo: ovviamente anche il portafoglio ha il suo peso e noi cerchiamo sempre la soluzione col miglior rapporto qualità-prezzo
  • Servizi: non indispensabili per il nostro modello di vacanze, ma qualche attività da fare direttamente in hotel o supporto per le visite turistiche sono sempre utilissimi!

Iniziamo quindi questo viaggio che ci porterà a decretare il miglior hotel del Sud Sardegna!

MuMa Hostel – Sant’Antioco

Il nostro soggiorno inizia dal primo hotel che in realtà si classifica come “Hostel” ovvero una struttura meno lussuosa ma con molte caratteristiche innovative. Abbiamo scelto il MuMa Hostel (MuMa è l’acronimo di Museo del Mare) per la prima tappa sull’isola di Sant’Antioco leggendo le recensioni entusiaste di altri ospiti, per il posizionamento sul lungomare e per la colazione molto curata e ricca di prodotti locali.

All’arrivo, dopo una lunga giornata (volo e trasferimento in auto da Cagliari), ci accoglie alla reception una ragazza molto gentile che ci illustra i servizi dell’hotel, ci fornisce una mappa e molte indicazioni per visitare l’isola ed infine ci accompagna in camera. Ottimo inizio! E ancor più la vista della camera, che sembra uscire da un dipinto: da un’ampia porta finestra vediamo direttamente il lungomare ed una serie di imbarcazioni di pescatori. L’hotel è situato a pochi metri dal centro di Sant’Antioco in una posizione ottimale per visitarlo a piedi ed ovviamente per cenare con una vasta scelta di locali. Ci sentiamo quindi di dare un 9 alla location!

La vista dal MuMa Hostel di Sant’Antioco

La camera risulta molto pulita e luminosa, piuttosto ampia e caratterizzata da un arredamento un po’ minimale ma comunque intonato con la località marina. Quello che non ci convince sono le finiture, quali le porte di camera e bagno decisamente spartane ma soprattutto l’assenza di un frigo-bar e del televisore…

La nostra stanza al MuMa Hostel
La nostra stanza al MuMa Hostel

Notte tranquilla, con qualche scroscio di pioggia nelle prime ore del mattino, ma assolutamente silenziosa e calma. Letto comodo. Ci alziamo di buon’ora curiosi della colazione che ci aspetta: scesi in salone, è necessario ordinare alla cameriera quanto desideriamo perché le restrizioni covid non permettono di servirsi da soli al buffet. Sufficiente la scelta del salato (ricotta tipica con miele e marmellate, pane casereccio ma purtroppo affettati industriali), sorprendente la scelta dei dolci: tantissime torte di ottima qualità che assaggiamo una dopo l’altra, frutta, yogurt, cereali, succhi di frutta ed ovviamente caffetteria. Ottimo! Il tutto può essere gustato nell’ampio cortile dell’Hotel. Il secondo giorno decidiamo di fare un test: chiediamo delle uova strapazzate che non sono disponibili a buffet. La cameriera si propone subito di prepararle e le porta al tavolo qualche minuto dopo. Complimenti!

Veniamo ai servizi: non abbiamo usufruito di grandi comodità nella struttura, ci è stato detto che era possibile visitare il museo del mare all’interno dell’edificio, ma in reception non erano del tutto preparati sugli orari e purtroppo non ci hanno proposto con entusiasmo una visita. Per il resto la location offre un ottimo cortile con dehors e dei saloni per trascorrere un po’ di tempo in tranquillità. La seconda sera, infatti, ne abbiamo subito approfittato per consumare la nostra cena da asporto nel terrazzo esterno!

Il prezzo di tutto ciò? Davvero concorrenziale a nostro parere: ad inizio giugno 2021, circa 70 euro a notte per due persone con colazione inclusa. Che dire, se cercate un luogo tranquillo e rispettoso dell’ambiente, confortevole e con una vista invidiabile sul mare è certamente la location che fa per voi!

Trascorse due notti al MuMa Hostel, lo lasciamo con un po’ di malinconia ma decisamente curiosi per la prossima tappa che ci aspetta: il Tanit Hotel, una struttura nel cuore della Sardegna autentica, a pochi Km da Carbonia ed in posizione strategica per visitare le attrattive del luogo, quali il parco archeologico di Monte Sirai e le miniere di Carbone. Lo abbiamo scelto anche per il rapporto qualità-prezzo e per la presenza di piscina, con l’idea di dedicare mezza giornata al completo relax.

Tanit Hotel – Carbonia

Arrivati in loco, non è stato praticissimo raggiungere il parcheggio dell’hotel perché proprio sullo svincolo di una strada a scorrimento veloce. Troviamo però un ampio e ottimo parcheggio coperto e ci prepariamo per il check-in… che non è dei migliori perché la struttura è enorme e rischiamo di perderci tra i saloni del ristorante e delle esposizioni di antiquariato! Individuata la reception, il titolare ci accoglie ed il figlio ci accompagna alla camera spiegandoci che è possibile parcheggiare in un cortile ancora più vicino e che la piscina è a nostra disposizione (wow!). La vista è carina, sulle colline circostanti, solo parzialmente penalizzata dalla vicinanza alla strada statale.

Approfittiamo subito per usufruire dei servizi: la piscina romana di dimensioni generose era quel pomeriggio tutta per noi e ne approfittiamo per un tuffo e un po’ di relax sui lettini messi a disposizione della struttura. Davvero piacevole!

La piscina ed il museo all'aperto del Tanit
La piscina ed il museo all’aperto del Tanit

Un altro servizio offerto dalla struttura è la possibilità di girare liberamente nell’ampio museo (in parte all’aperto ed in parte nei saloni del ristorante) che comprende migliaia di oggetti di antiquariato principalmente legati alla produzione di cibo e bevande. Ci dispiace non poter cenare nella struttura che è anche un ristorante e probabilmente avremmo mangiato benissimo!

La camera non ci soddisfa a pieno, è decisamente datata come arredamento e non all’altezza di un Hotel di fascia media: materasso e cuscini poco confortevoli, frigo-bar decisamente rumoroso (decideremo di staccarlo la sera perché molto fastidioso) e bagno un po’ sacrificato. Il tutto è parzialmente compensato dalla tranquillità del luogo, che garantisce un silenzio perfetto per tutta la notte, quindi ci sentiamo di dare la piena sufficienza anche alla camera.

La nostra stanza al Tanit
La nostra stanza al Tanit

Curiosi della colazione, arriviamo in sala e ci accoglie il proprietario chiedendoci se va bene una colazione dolce. Anche qui, proviamo a chiedere delle uova e ci vengono cucinate immediatamente, accompagnate da una vasta scelta di dolci, marmellate e croissant. Perfetta per affrontare una lunga giornata turistica! Durante la colazione, il proprietario ci racconta una serie di curiosità della zona e ci consiglia le prossime tappe da seguire con una preparazione davvero eccellente.

Andiamo infine a prendere il conto, con un ottimo rapporto qualità/prezzo: 58 euro per due persone compresa la colazione! E attenzione, anche un souvenir: una bottiglia di vino del posto. Grazie Tanit!

Se cercate una location autentica dell’entroterra Sardo, assaporando la storia con un tocco di professionalità e un ottimo servizio non potete perdervi il Tanit Hotel!

Hotel Stella d’Oro – Villasimius

Ci aspetta il terzo Hotel in gara! Dopo una giornata intensa di visite e di viaggio, arriviamo in una delle località balneari più famose della Sardegna: Villasimius. Qui ci attende l’Hotel Stella d’Oro, una location a conduzione famigliare che promette di coniugare la modernità di un soggiorno con la tradizione e l’attenzione ai dettagli.

Giulia, la receptionist ci propone subito di parcheggiare nel garage coperto e poi fare il check-in in tutta calma! La location, infatti, è in pieno centro a Villasimius e non è molto semplice destreggiarsi già a giugno (figuriamoci in alta stagione!).

Il check-in è molto ben gestito, ci viene fornita una mappa con le spiagge da visitare ed ottime indicazioni per organizzarsi al meglio! Ottenuta la chiave della camera, ci accomodiamo sorpresi dalla qualità delle stanze: ampie e ristrutturate di recente, sono dotate di tutti i comfort: dal frigo-bar ad un bagno decisamente moderno e funzionale. Anche la pulizia e la finitura sono assolutamente di ottimo livello.

La vista dalla stanza e la terrazza dello Stella d'Oro
La vista dalla stanza e la terrazza dello Stella d’Oro

Proviamo subito a fare un test: vogliamo gustarci il nostro vino omaggio del Tanit Hotel ma ci manca un cavatappi! Scendiamo in reception ma non troviamo più nessuno, quindi gironzoliamo per l’hotel fino ad arrivare alle cucine: chiedendo alla signora, molto gentile, otteniamo il nostro cavatappi per poter brindare alla Sardegna!

La location è molto comoda al centro di Villasimius, c’è la possibilità di raggiungere a piedi i negozi ed i locali del centro in tutta tranquillità. Le spiagge, per conformazione della penisola, sono tutte piuttosto lontane: l’auto è necessaria oppure in 30-40 minuti di passeggiata si può raggiungere la bellissima spiaggia di Simius.

Noi utilizziamo prevalentemente l’auto, così da raggiungere le spiagge più belle in meno di 10 minuti… Ma qui arriva l’unico neo del nostro soggiorno allo Stella d’Oro: al rientro ci viene detto che non è più possibile parcheggiare in garage e ci viene fatto cenno di parcheggiare più avanti… in strada??? Con un po’ di difficoltà troviamo un parcheggio ma rimaniamo un po’ delusi dal servizio. Qualche ora dopo, scendendo in reception per chiedere nuovamente spiegazioni, ci viene subito detto che c’era stato un malinteso e l’Hotel aveva dedicato il garage alle sole moto ma poco più avanti c’era un parcheggio privato che potevamo utilizzare senza limiti, purché rientrassimo per le 22. Accettiamo di buon grado la proposta, il parcheggio è comunque molto comodo ma ci chiediamo… non era meglio farci parcheggiare direttamente lì? Sarebbe stato molto più chiaro per il cliente da subito e si sarebbe evitato lo spiacevole malinteso.

Dopo le prime due notti in struttura non abbiamo ancora programmi precisi e decidiamo di allungare per una terza notte il soggiorno. La notizia è presa con piacevole felicità dallo staff!

Effettivamente ci troviamo molto bene e la colazione è completa e ricca. È attiva la modalità buffet con le opportune precauzioni igieniche e possiamo “colazionare” tranquillamente nel cortile interno, anch’esso molto ben curato e arredato. Il menù prevede una spiccata prevalenza di dolce, con croissant, yogurt, cereali, macedonia, succhi di frutta e caffetteria tradizionale, il tutto di buona qualità e servito con professionalità.

La nostra stanza e la colazione dello Stella d'Oro
La nostra stanza e la colazione dello Stella d’Oro

In partenza anche dal terzo hotel in gara, veniamo salutati calorosamente con un conto molto competitivo: 64 euro a notte per due persone inclusa la colazione.

Se cercate una struttura a breve distanza dalle spiagge più belle di Villasimius, Stella d’Oro saprà accogliervi in una location convincente, con molta esperienza e raffinatezza.

Loru Rooms

Ma veniamo all’ultima location in gara: con la necessità di ripartire dall’aeroporto di Cagliari la mattina successiva molto presto, cercavamo una struttura non particolarmente competitiva dal punto di vista turistico ma confortevole e ben organizzata in prossimità dell’aeroporto.

Analizzando un po’ di alternative, ci ha colpito la qualità delle recensioni del Loru Rooms, una struttura a pochi Km da Cagliari che proponeva a prezzi competitivi un servizio di bed & breakfast di ottima qualità. Già alla prenotazione, Gigi ci chiedeva l’orario indicativo di arrivo e ribadiva la modalità molto flessibile di arrivo/partenza, anche grazie alla colazione self-service.

Il Loru Rooms dista circa 10Km dall’aeroporto di Cagliari, ma è anche molto comodo per visitare il capoluogo in auto senza stress da parcheggio.

Il check-in è stato molto veloce e gradevole, Gigi è stato assolutamente professionale ed esaustivo nello spiegarci le modalità di alloggio e funzionamento dei principali servizi dell’appartamento. Ebbene sì, le camere sono in realtà degli appartamenti, dotati di tutti i comfort, incluso soggiorno con mini-cucina. E inoltre la possibilità di parcheggiare in cortile. Davvero sorprendente!

La camera da letto da Loru Rooms
La camera da letto da Loru Rooms

Le camere sono due, ricavate da una villetta plurifamiliare alle porte di Sestu. Sono spaziose, pulite e ristrutturate di recente. Il soggiorno è completo di frigorifero, microonde, macchina del caffè a cialde e forno tradizionale, così da poter preparare la colazione in autonomia ed in pochissimo tempo. Infatti, Loru Rooms vi farà trovare già il frigorifero con bevande fresche e tutto l’occorrente per la colazione della giornata successiva: latte, caffè, the/tisane, fette biscottate e biscotti mono-porzione e croissant per una colazione di tutto rispetto. C’erano inoltre ben 2 televisori, l’imbarazzo della scelta per vedere in tranquillità la prima partita della Nazionale agli europei 2020/2021!

Le stanze di Loru Rooms
Le stanze di Loru Rooms

Dopo la vittoria ci mettiamo subito a riposare, nel silenzio e nel comfort di Loru Rooms.

Il check-out sarà assolutamente gradevole, senza nemmeno incontrare il proprietario e in pochi minuti siamo all’aeroporto, risparmiandoci una levataccia! Davvero una piacevole sorpresa per la nostra ultima notte in Sardegna, anche per quanto riguarda il conto: soltanto 45 euro inclusa la colazione self-service!

La Classifica finale di DTA

Ma veniamo alla classifica finale. Tenendo conto delle diverse tipologie di struttura ci siamo accorti che il distacco è davvero molto limitato tra i concorrenti ma nel complesso rispecchia le nostre personali valutazioni:

Al 4° posto si classifica il Tanit Hotel, per averci fatto assaporare la tradizione Sarda in una location davvero particolare

Al 3° posto troviamo il MuMa Hotel, una location unica sulla splendida isola di Sant’Antioco

Al 2° posto Loru Rooms, che abbiamo voluto premiare per la perfetta organizzazione e qualità del soggiorno

Al 1° posto eleggiamo vincitore l’Hotel Stella d’Oro che ci ha permesso di soggiornare a Villasimius in una location davvero confortevole e ancora gestita a livello famigliare. Complimenti!!!

Ed ecco le valutazioni nel dettaglio:

HotelColazioneLocationCameraServiziPrezzoTOTALE
Stella d’oro8897840
Loru Rooms7797939
Muma Hostel8977738
Tanit7768836
La nostra classifica finale

Ancora un grazie alle strutture per averci ospitato con una cordialità davvero difficile da trovare altrove, confermando la Sardegna una delle località più ospitali in assoluto!

Alla prossima puntata!

/ 5
Grazie per aver votato!

Una risposta a “Alla ricerca del miglior Hotel del Sud Sardegna”

  1. Bravi davvero
    Anche questa volta siete riusciti a stupirmi per la qualità della trattazione e dei particolari
    davvero un bell’articolo.
    Vi aspetto al prossimo viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.